Che cosa è?

E’ un ecografia che viene eseguita usando una sonda viene posata sull’addome della madre.

Per completare l’esame può essere utile a volte eseguire anche una ecografia interna, per via transvaginale.

L’esame è  eseguito con una apparecchiatura dotata di visualizzazione tridimensionale.

L’ecografia morfologica, che è spesso chiamata anche ecografia strutturale, è un esame dettagliato della anatomia fetale

Quando si esegue?

Viene  tra 19 e 21 settimane; in alcune gravidanze con specifici fattori di rischio (ad esempio pazienti che hanno già avuto figli con difetti congeniti, oppure casi con traslucenza nucale aumentata a 11-13 settimane, indecisione se fare l’ amniocentesi) può essere utile eseguire anche un esame preliminare a 14-16 settimane (ecografia pre-morfologica)

A cosa serve?

Per riconoscere o escludere malformazioni fetali.

Il risultato di una ecografia ostetrica dipende soprattutto dalla esperienza dell’operatore che la esegue e dalla qualità della apparecchiature usata.

Non è mai possibile escludere la totalità delle malformazioni (alcune di queste non possono essere dimostrate dagli ultrasuoni, altre non sono ancora presenti o dimostrabili al quinto mese).

Fornisce anche informazioni cliniche importanti per il ginecologo che segue la gravidanza (la posizione della placenta, le dimensioni del feto, la probabilità di sviluppare complicazioni ostetriche comuni come la scarsa crescita, la pre-eclampsia, il parto prematuro).

CONTATTACI

Hai domande?