La fecondazione in vitro è una tecnica di Procreazione Assista nella quale l’unione tra ovulo e spermatozoo viene facilitata in laboratorio. Grazie alla sua efficacia circa 1.5 milioni di cicli di questo tipo vengono avviati ogni anno in tutto il mondo. Le fasi del trattamento sono:

  • Stimolazione ovarica controllata per produrre un numero maggiore di ovuli.
  • Pick up degli ovociti, ovvero raccolta degli ovuli.Raccolta e preparazione dello sperma.
  • Fecondazione in Vitro, in cui il concepimento avviene per naturale contatto o con tecnica ICSI, in cui lo spermatozoo viene iniettato nell’ovulo.
  • Trasferimento degli embrioni.

Una donna su 3 che ricorre alla fecondazione in vitro ha più di 40 anni. La fecondazione in vitro permette, infatti, oggi di concepire, anche quando la madre ha un’età superiore ai 40 anni.

La fecondazione in vitro è però una soluzione ideale anche se alla coppia è stata rivelata un’infertilità femminile dovuta a endometriosi, assenza o lesioni alle tube di Falloppio, o ancora, se l’infertilità ha origine da un problema del liquido seminale maschile.

La fecondazione in vitro è una tecnica il cui successo dipende tanto dall’età della donna quanto dall’esperienza degli specialisti che la eseguono, per questa ragione è fondamentale rivolgersi solo a centri altamente specializzati del settore. Le statistiche hanno dimostrato che ad oggi le coppie che riescono a rimanere incinta dopo la fecondazione in vitro sono circa il 36%

CONTATTACI

Hai domande?